Non potete ingannare tutti per sempre.

Risultati immagini per Abraham Lincoln

“Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre.“

Abraham Lincoln 16º Presidente degli Stati Uniti d’America

Pubblicato in "detto fuori dai denti" | Lascia un commento

Siria: Bagnai al senato ricorda le fake news sull’Iraq, da Colin Powell a Tony Blair

Pubblicato in False flag, Siria, Stati Uniti, Video | Lascia un commento

Russia: gli attacchi dell’Occidente alla Siria non rimarranno senza conseguenze

Risultati immagini per attacchi USA alla Siria

L’ambasciatore russo a Washington, Anatoli  Antonov, ha avvisato che l’attacco da parte di USA, Francia e Regno Unito non rimarrà senza conseguenze, come da una nota pubblicata dall’ambasciata russa.

Tutta la responsabilità degli attacchi e le conseguenze ricadono su Washington, su Londra e su Parigi, come risulta inammissibile insultare il presidente della Russia, ha scritto l’ambasciatore.

Antonov ha reagito in questo modo a seguito dell’attacco scatenato dalla coalizione diretta dagli USA contro la Siria, sulla base della provocazione e montatura predisposta dai ribelli jihadisti sostenuti dai paesi occidentali. I governi occidentali hanno attribuito alla responsabilità del governo di Bashar al-Assad l’episodio, senza avere alcuna prova concreta, nell’abituale sistema di Washington di fabbricare un pretesto falso per attaccare un paese sovrano, sistema già visto in Iraq, in Libia ed in altri paesi aggrediti da Washington. Continua a leggere

Pubblicato in Conflitti, Francia, Gran Bretagna, Russia, Siria, Stati Uniti | Lascia un commento

Mosca ha le prove che la False Flag a Duma era opera del Regno Unito

Risultati immagini per False Flag a Duma

Cos’è successo? Perchè il Regno Unito è esploso inventandosi la balla degli Skripal avvelenati: A Duma, quando i terroristi del Faylaq Rahman iniziarono le trattative per l’evacuazione verso Idlib, eliminarono decine di elementi contrari e di testimoni scomodi, tra cui 17 islamisti con passaporto inglese (agenti segreti di sua maestà Elisabetta); la rabbia di Londra fu moltiplicata scoprendo che almeno 1000 elementi del Faylaq Rahman passavano all’Esercito arabo siriano. Il sospetto è ciò sia stata un’enorme operazione di controintelligence dei siriani contro la rete terroristica-spionistica della NATO (Gladio-B) in Siria, distruggendone le operazioni false flag contro l’Alleanza Siria-Iraq-Libano-Iran, lasciando scoperti e ricattabili i capi della NATO e i loro mandanti petromonarchi del Golfo Persico. (NdT)Il Ministero della Difesa russo ha prove che il Regno Unito ha partecipato direttamente alla provocazione nel Ghuta orientale in Siria, secondo il portavoce Igor Konachenkov. Londra ha preso parte all’organizzazione della provocazione su un presunto attacco chimico nella città siriana di Duma, dichiarava il portavoce del Ministro della Difesa russo Igor Konachenkov. “Oggi il Ministero della Difesa russo ha altre prove che confermano che il Regno Unito ha partecipato direttamente all’organizzazione di tale provocazione nel Ghuta orientale“. Il portavoce della Difesa russa aggiungeva che Londra fece pressioni sui rappresentanti degli “elmetti bianchi” per effettuare una provocazione in Siria. Continua a leggere

Pubblicato in Conflitti, False flag, Gran Bretagna, Russia, Siria | Lascia un commento

Siria: l’isteria occidentale sul proprio fallimento – di Viktor Mikhin

  Risultati immagini per Theresa May    La prima ministra inglese Theresa May

Donald Trump ha seguito Theresa May divenendo isterico e scrivendo su Twitter che: “Presidente Putin, Russia e Iran sono responsabili del sostegno all’animale Assad“. Non si può non prestare attenzione al fatto che, per la prima volta, Donald Trump attaccava il Presidente Vladimir Putin ancor prima delle indagini. Poveri, poveri USA, che si sono affidati e saranno guidati dal presidente Trump? C’è tale degrado umano non solo negli Stati Uniti, ma in tutto l’occidentale.

Immagine correlata

Donald Trump, decidendo di seguire i crociati e formare una squadra di “falchi” (il nuovo consigliere per la sicurezza nazionale John R. Bolton, che ha rapporti con la scandalosa società Cambridge Analytica, il nuovo tendenzioso segretario di Stato Mike Pompeo, la nuova direttrice della CIA Gina Haspel, la prima donna nella storia ad avere tale incarico, il cui passato sadico è noto), ora prepara la guerra alla Siria. Una conversazione telefonica col presidente francese Emmanuel Macron bastava a Parigi per inviare 50 ufficiali a Manbij con breve preavviso dalla richiesta del presidente degli Stati Uniti. Continua a leggere

Pubblicato in Conflitti, False flag, Gran Bretagna, NATO, Russia, Siria | Lascia un commento

E’ meglio essere liberati dal male più grande piuttosto che liberarne altri…

Risultati immagini per Socrate

A che genere di uomini appartengo? A quello di chi prova piacere nell’essere confutato, se dice cosa non vera, e nel confutare, se qualcuno non dice il vero, e che, senza dubbio, accetta d’esser confutato con un piacere non minore di quello che prova confutando. Infatti, io ritengo che l’esser confutati sia un bene maggiore, nel senso che è meglio essere liberati dal male più grande piuttosto che liberarne altri. Niente, difatti, è per l’uomo un male tanto grande quanto una falsa opinione sulle questioni di cui ora stiamo discutendo. Se dunque anche tu sostieni di essere un uomo di questo genere, discutiamo pure; altrimenti, se credi sia meglio smettere, lasciamo perdere e chiudiamo il discorso.“

Socrate

Pubblicato in "detto fuori dai denti" | Lascia un commento

PTV News 09.04.18 – L’avevamo detto. Ci hanno messo un mese per riaprire la guerra

Pubblicato in Conflitti, False flag, Francia, Gran Bretagna, Russia, Siria, Stati Uniti | Lascia un commento

Israele è entrata in “terminator mode” – di Maurizio Blondet

 Risultati immagini per israel syria war

Dunque sono stati caccia F-15 di Israele a colpire – con 8 missili – la base aerea siriana  tra Homs e Palmira.  Lo ha confermato  il ministero russo della difesa,  ed è  la prima volta che Mosca accusa Israele.  Secondo la Russia,  degli otto missili, 5 sono stati intercettati dall contraerea  siriana, tre sono caduti  nella parte occidentale della base aerea. Il governo di Damasco parla di “martiri e feriti”, mentre i russi non confermano  i morti.  Gli ebrei avrebbero sparato stando nello spazio aereo libanese.  L’hanno fatto apparentemente all’insaputa degli americani, o almeno al Pentagono, che alle prime notizie ha fatto una dichiarazione ufficiale: “il Dipartimento della Difesa non sta conducendo attacchi aerei in Siria”, ha detto il Pentagono a Reuters in una dichiarazione. “Tuttavia, continuiamo a guardare da vicino la situazione e sostenere gli sforzi diplomatici in corso contro i responsabili che usano armi chimiche, in Siria o in altro modo“.

Notevole come poche ore prima   dell’attacco,  governanti israeliani erano già entrati nel pieno delirio, incitando al sangue gli americani e  lo stato ebraico  allo sterminio, prendendo come scusa  l’inesistente attacco al cloro di Goutha.  “Assad è l’angelo della morte, il   mondo sarà migliore senza  di lui”, così Yoav Galant,  ministro dell’edilizia (ossia il costruttore degli insediamenti illegali) ed ex generale. Continua a leggere

Pubblicato in Conflitti, Israele, Maurizio Blondet, NATO, Siria, Stati Uniti | Lascia un commento

La Francia di Macron si aggrega alla “Santa Alleanza” di USA-Arabia Saudita-Israele

Risultati immagini per Macron con Bin Salman

 Macron e Mohammad bin Salman

“La Francia non vuole alcuna escalation militare in Siria e nella regione del Medio Oriente e sostiene anche la stretta osservanza da parte di tutte le parti del diritto internazionale, prima di tutto, delle norme nel campo del diritto umanitario”, ha detto Macron al termine dell’incontro.

Le stesse norme del diritto umanitario che vengono violate nello Yemen o in Palestina, a Gaza, nell’indifferenza delle potenze occidentali. Strano che la Francia pretenda di applicare il “diritto internazionale” senza alcun mandato delle Nazioni Unite, aggredendo un paese sovrano sulla base di una montatura creata dai servizi di intelligence USA-Israele quale pretesto per l’intervento. Un “diritto internazionale” ad uso e consumo delle potenze neocoloniali come la Francia. Continua a leggere

Pubblicato in Conflitti, Francia, Siria | Lascia un commento

Si offende non l’opinione, ma la verità.

Risultati immagini per Antifonte

“Giustizia consiste nel non trasgredire alcuna delle leggi dello Stato di cui uno sia cittadino; e perciò l’individuo applicherà nel modo a lui piú vantaggioso la giustizia, se farà gran conto delle leggi, di fronte a testimoni; ma in assenza di testimoni, seguirà piuttosto le norme di natura; perché le norme di legge sono accessorie, quelle di natura, essenziali; quelle di legge sono concordate, non native: quelle di natura, sono native, non concordate. Perciò, se uno trasgredisce le norme di legge, finché sfugge agli autori di esse, va esente da biasimo e da pena; se non sfugge, no. Ma se invece violenta oltre il possibile le norme poste in noi da natura, se anche nessuno se ne accorga, non minore è il male, né è maggiore se anche tutti lo sappiano; perché si offende non l’opinione, ma la verità.“

Antifonte

Pubblicato in "detto fuori dai denti" | Lascia un commento