La fine dell’euro sta diventando mainstream – di C.M.

Il prof. François Heisbourg, figura di establishment se ce n’è una, ha dato recentemente alle stampe un libro, La fine del sogno europeo, in cui perora il ritorno alle monete nazionali degli Stati che attualmente fanno parte dell’eurozona. Per capire meglio l’importanza di questo fatto consigliamo la lettura di questi due articoli, in italiano e in inglese. L’attuale quadro politico europeo non è mai apparso tanto favorevole agli “euroscettici”: mentre Angela Merkel si dice favorevole a cambiare i Trattati europei, ma solo per renderli ancora più duri verso i paesi in difficoltà, nel fronte dei paesi in deficit commerciale (e la Francia ne è il capofila) si comincia a discutere delle vie d’uscita. La prospettiva “federalista” diventa ogni giorno più irrealistica, dovendo tenere insieme le inconciliabili istanze di un Sud Europa in difficoltà, con quelle di una Germania del tutto tetragona nella difesa delle proprie rendite di posizione; la proposta di superamento dell’euro invece continua a far breccia in diversi ambienti, e ora può contare su un dibattito aperto nell’ambito della classe dirigente francese.

http://il-main-stream.blogspot.it/2013/10/la-fine-delleuro-sta-diventando.html
Questa voce è stata pubblicata in Autori, Debito, Euro, Europa, Germania, Italia, Neoliberismo. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento